La qualità prima di tutto! Tutti i prodotti acquistati sul nostro portale sono garantiti 24 mesi e in molti casi è possibile un'estensione fino a 48 mesi.
Acquista senza pensieri, puoi fidarti di SECUREAIR, ci sono 30 giorni di tempo per restituire qualsiasi prodotto acquistato da noi.
Grazie allo stock di magazzino e ai corrieri espressi garantiamo spedizione in 48h sulla maggior parte degli articoli a catalogo
Il server crittografato HTTPS e PAYPAL garantiscono pagamenti sicuri al 100% con carta di credito
Non vuoi acquistare online? Nessun problema! Prenota un ordine telefonico con un nostro operatore dal modulo contatti, verrai richiamato in pochi minuti.
Secure Air - sistemi di aspirazione professionali
Richiamami

Nessun prodotto nel carrello.

22/05/2019

ventilazione ambienti di lavoro industriali : normative e tecniche innovative

L’impianto di ventilazione in officina deve  concentrarsi sull’espulsione consideando che la nuvola di fumi in produzione, ristagna generalmente ad un’altezza compresa tra i 4 e i 7 metri da terra.

ventilazione ambienti di lavoro industriali : normative e tecniche innovative

Ventilazione e risanamento degli ambienti di lavoro, un tema molto importante e sentito in modo diverso a seconda delle stagioni e relativo clima.

– durante la fase invernale si chiudono portoni e finestre, con conseguente ristagno in ambiente dei fumi con scarsa ventilazione e ricambio dell’aria.

-durante la fase estiva o nelle stagioni intermedie si risolve parzialmente il problema della ventilazione aprendo porte, portoni e  finestre anche se questo ad esempio non è possibile di notte o in caso di pioggia .

Iniziamo subito con i riferimenti normativi

Il Decreto Legislativo 9 aprile 2008, conosciuto come legge 81, all’allegato IV punto 2.1.9.1 dice  chiaramente che nei locali o luoghi di lavoro o di passaggio deve essere, per quanto tecnicamente possibile, impedito o ridotto al minimo il formarsi di concentrazioni pericolose o nocive di gas, vapori o polveri esplodenti, infiammabili, asfissianti o tossici; in quanto necessario, deve essere provveduto ad una adeguata ventilazione al fine di evitare dette concentrazioni.

Quali sono gli obbiettivi della ventilazione generale in produzione

Tralasciando gli uffici o altri locali, vogliamo concentrarci sulle officine di saldatura, molatura, verniciatura o dove vengono prodotti fumi e polveri in elevata quantità. In questo caso l’impianto di ventilazione deve assolutamente concentrarsi sull’espulsione dei fumi stagnanti,  partendo dal presupposto che la nuvola di fumi in produzione, ristagna generalmente ad un’altezza compresa tra i 4 e i 7 metri da terra.

Ovviamente Il flusso d’aria aiuta a normalizzare la temperatura durante i periodi di riscaldamento, evitando che l’aria calda ristagni in alto, con conseguenti benefici non solo per i fumi ma anche per migliorare il microclima in officina.

Ricircolo dell’aria si o no?

La normativa nazionale di riferimento, DPR n. 303/56 sull’igiene del posto di lavoro, non si esprime chiaramente sulla possibilità o meno del ricircolo dell’aria negli ambienti di lavoro.

Di sicuro per poter aspirare, filtrare e ricircolare l’aria all’interno di un’officina dove sono presenti fumi e polveri è necessario effettuare un progetto di bonifica che utilizzi le migliori tecnologie disponibili e in ogni caso non è possibile ricircolare in caso siano presenti agenti inquinanti molto tossici.

Soluzione 4.0 SECUREAIR : l’impianto di ventilazione ambienti di lavoro diventa “intelligente”

Il progetto prevede la ventilazione dei locali con aspirazione ed espulsione all’esterno dei fumi e delle polveri stagnanti, effettuato attraverso ventilatori a parete o estrattori da tetto, con accensione e spegnimento controllati in automatico dal sistema AIRTRACKER.
Come funziona
Grazie ad AIRTRACKER è possibile monitorare in tempo reale i principali parametri ambientali dell’aria in officina e di conseguenza azionare la ventilazione solo quando necessario attraverso un controller Wifi che deve essere semplicemente collegato al quadro elettrico di azionamento ventilatori.

Perchè “intelligente”
– Sicuro per i lavoratori, si aziona sempre in caso di presenza fumo.
– Efficace anche per la ventilazione estiva, con controllo temperatura ambiente.
– Applicabile in qualsiasi contesto aziendale anche su impianti di ventilazione esistenti

Sistema di monitoraggio ambientale 4.0 AIRTRACKER

Sistema di monitoraggio ambientale 4.0 AIRTRACKER

Ma come calcolare la portata corretta della ventilazione ambientale in officina?

In termini di progetto, solitamente i professionisti considerano :

  • ricambi/ora, o volumi/ora
  • portate specifiche per persona
  • portate specifiche per unità di superficie del locale

I ricambi/ora sono quelli più utilizzati per la ventilazione degli ambienti industriali produttivi, i capannoni, le officine e gli opifici. Rappresentano una portata specifica per metro cubo, in pratica   occorre moltiplicare la volumetria dell’ambiente per il numero di ricambi/ora desiderati, in modo da ottenere la portata in x mila m3/h richiesta all’impianto.

Una volta ottenuta la portata complessiva occorre:

  • suddividerla per il numero di aspiratori / ventilatori che si vogliono installare
  • valutare come effettuare il reintegro dell’aria che quando tutti i portoni e le finestre sono chiuse dovrà avvenire attraverso ad esempio griglie di ripresa, dove l’aria semplicemente rientra per effetto della depressione generata dai ventilatori.

Normalmente negli ambienti industriali produttivi si va da un minimo di 6/10 ricambi/ora fino ai 20 ricambi ora delle fonderie.

Esempio pratico di utilizzo del sistema Airtracker in un’officina meccanica

Installato a parete o a soffitto, al raggiungimento del valore massimo impostato di polveri sottili e fumi nell’aria (impostabile tra 0 mg/m3 a 15 mg/m3) avvia automaticamente la ventilazione forzata del locale, permettendo così di espellendo all’esterno fumo e polveri di saldatura, molatura o altri agenti inquinanti, per poi spegnere i ventilatori una volta che il livello di polveri è ritornato nella soglia prevista dalle normative, risparmiando energia.

Sensore presenza polveri officina per gestione impianti di aspirazione ventilazione industriale

Sensore Rilevamento Polveri

Come comunica

Una barra LED con funzione semaforo indica lo status attuale della concentrazione di polveri fini nell’aria ambiente.

Per mezzo di qualsiasi dispositivo con funzionalità Internet (smartphone, tablet, PC) è possibile collegarsi con l’Airtracker tramite Wi-Fi o LAN.

I 3 contatti di chiusura privi di potenziale possono essere utilizzati per l’integrazione di ventilatori oppure di apparecchiature simili. Anche i relè sono collegati alla barra.

Richiedi maggiori informazioni

Compila il modulo sotto per richiedere un preventivo via email, concordare condizioni particolari o chiarimenti tecnici








Informativa Privacy (*)
Attività di marketing (*):
do il consensonon do il consenso
Attività di profilazione (*):
do il consensonon do il consenso